La top model degli anni '90 Niki Taylor è la protagonista della nuova campagna CoverGirl, 30 anni dopo la sua prima

L'iconica top model degli anni '90 Niki Taylor è la prova vivente che l'età è davvero solo un numero mentre mostra la sua carnagione impeccabile in una nuova campagna per CoverGirl - 30 anni dopo essere diventata la più giovane portavoce ad aver firmato un accordo con il marchio di bellezza.

La 46enne madre di quattro figli si è rivelata il nuovo volto della collezione Simply Ageless dell'azienda, un ruolo che ha descritto come 'un momento di chiusura del cerchio'.

Niki ha fatto la storia come CoverGirl nel 1992, diventando la prima modella sotto i 18 anni a firmare un importante contratto con il marchio, avendo già guadagnato il titolo di persona più giovane ad essere descritta come una delle persone più belle del popolo un anno prima.



Ora, la top model sta tornando alle sue origini recitando in una nuova campagna CoverGirl, che si è fotografata a casa a Nashville in mezzo alle continue restrizioni COVID-19, e che la vede sfoggiare gli stessi lineamenti sorprendenti e la carnagione fresca che hanno aiutato a volare -l'ha portata alla fama della moda più di tre decenni fa.

Di nuovo in azione! La top model degli anni '90 Niki Taylor, 46 anni, è tornata come testimonial di CoverGirl - 30 anni dopo aver posato per la prima volta in una campagna per il marchio di bellezza

Di nuovo in azione! La top model degli anni '90 Niki Taylor, 46 anni, è tornata come testimonial di CoverGirl - 30 anni dopo aver posato per la prima volta in una campagna per il marchio di bellezza

Ritorno al passato: parlando della nuova campagna, Niki (nella foto nel suo ultimo annuncio) l'ha descritta come a

Ritorno al passato: parlando della nuova campagna, Niki (nella foto a sinistra nel suo ultimo annuncio ea destra nella sua campagna del 1992) l'ha descritta come un momento di 'cerchio chiuso'

Trova la differenza: la modella sfoggia la sua carnagione giovane nella nuova campagna per la Simply Ageless Foundation - e sembra che non l'abbia

Trova la differenza: la modella sfoggia la sua carnagione giovane nella nuova campagna per la Simply Ageless Foundation - e sembra che non sia invecchiata dal suo debutto in CoverGirl

E mentre la carnagione senza età di Niki la rende il viso perfetto per la Simply Ageless Foundation del marchio, ha spiegato a DailyMail.com che, per lei, l'età riguarda più il tuo stato d'animo e 'cosa c'è dentro' che il tuo aspetto.

'Finché ti senti bene e in salute, puoi praticamente affrontare qualsiasi cosa', ha detto.

Negli anni '90, Niki è diventata una delle modelle di maggior successo dell'epoca, insieme ad altre icone della moda come Cindy Crawford, Naomi Campbell e Christy Turlington.

Ha fatto la storia nel maggio 1996 recitando sulla copertina di sei diverse riviste - Vogue, Allure, Elle, Marie Claire, Self e Shape - nello stesso mese, dopo aver ottenuto la sua prima copertina - per Seventeen - sette anni prima quando era solo 14.

Nel 1990 approda per la prima volta alla ribalta di Vogue, diventando la seconda persona più giovane, all'età di 15 anni, a recitare sulla copertina della testata.

Sono seguite campagne per grandi marchi come L'Oreal, Gap, Versace e Jean Paul Gaultier, oltre a apparizioni in dozzine di sfilate di moda in tutto il mondo.

Per decenni, c'è stato un serio stigma sull'invecchiamento all'interno delle industrie della moda e della bellezza, con molte modelle che parlano di sentirsi come se avessero una 'vita di conservazione'. Tuttavia, negli ultimi anni, le cose hanno iniziato a cambiare, con sempre più modelli che hanno avuto successo più avanti nella vita.

Ethos: parlando con DailyMail.com, Niki ha detto che - per lei - l'invecchiamento riguarda più uno stato d'animo che l'apparenza

Ethos: parlando con DailyMail.com, Niki ha detto che - per lei - l'invecchiamento riguarda più uno stato d'animo che l'apparenza

Emotivo:

Emotivo: 'Finché ti senti bene e in salute, puoi praticamente affrontare qualsiasi cosa', ha detto la modella (vista nella sua campagna del 1992)

Fan: Niki ha detto che tornare a fare la modella per il marchio è stato incredibilmente naturale perché è stata una fan devota di CoverGirl da quando è stata la sua prima portavoce all'età di 17 anni

Fan: Niki ha detto che tornare a fare la modella per il marchio è stato incredibilmente naturale perché è stata una fan devota di CoverGirl da quando è stata la sua prima portavoce all'età di 17 anni (a destra)

Niki crede che questo cambiamento sia arrivato da molto tempo, spiegando di aver visto per anni gli addetti ai lavori del settore fare passi verso una crescente diversità: una tendenza che è felice di vedere ora è rappresentata in pubblicità e campagne.

'Era inaudito vedere una modella sulla trentina all'epoca. [Ma] è solo un numero, davvero! Stiamo tutti invecchiando, stiamo tutti cambiando', ha detto.

'[La mia nuova campagna CoverGirl] mostra che la bellezza si presenta in molte forme diverse. Non si tratta di che età hai, che razza, stile. Riguarda l'interno. E mi sento come se CoverGirl lo abbracciasse.'

Tuttavia, Niki scherza dicendo che preferisce la parola 'senza tempo' piuttosto che 'senza età', notando che cattura meglio le sue opinioni sull'invecchiamento.

Mentre Niki sembra non essere invecchiata di un giorno dalla sua prima campagna CoverGirl, la sua vita è cambiata molto negli anni che hanno seguito la sua partnership storica con il marchio nel 1992.

La top model è diventata madre di quattro figli: due gemelli, Jake e Hunter, il cui padre è il suo ex marito Matt Martinez, e una figlia, Ciel, e il figlio Rex con il marito da più di 14 anni, Burney Lamar.

Ora bilancia il suo lavoro di modella di successo con i suoi impegni a casa a Nashville, anche se a volte i due mondi si scontrano, come è successo con la sua nuova campagna CoverGirl, che ha rivelato che il marito Burney l'ha aiutata a girare.

'Questa è stata la prima volta [che ho girato io stesso una campagna a casa]... ho trasformato la mia casa in un set!' lei ha condiviso.

Guardando indietro: Niki (nella foto nel 1989) è diventata famosa nella moda alla fine degli anni '80, quando ha ottenuto diverse campagne di alto profilo e la sua prima copertina di una rivista

Guardando indietro: Niki (nella foto nel 1989) è diventata famosa nella moda alla fine degli anni '80, quando ha ottenuto diverse campagne di alto profilo e la sua prima copertina di una rivista

Volto famoso: la superstar

Volto famoso: il primo servizio fotografico in assoluto sulla copertina di una rivista della superstar l'ha vista protagonista di Seventeen nel 1989 (a sinistra), e ha continuato a posare per artisti del calibro di Vogue, Allure ed Elle

Impettito: Niki è anche apparsa in passerella per dozzine di marchi di moda in sfilate in tutto il mondo

Impettito: Niki è anche apparsa in passerella per dozzine di marchi di moda in sfilate in tutto il mondo

'Mio marito mi ha aiutato a filmarlo con il mio iPhone. Ho fatto i capelli e il trucco. È stato molto bello. Poi ho inviato a [CoverGirl] un sacco di cose da modificare.'

Niki ha anche subito tragedie strazianti e traumi difficili nel corso degli anni.

Perdita: Niki

Perdita: la sorella di Niki, Krissy, che era anche una modella di successo, è morta di malattie cardiache nel 1995 - e Niki ora lavora a stretto contatto con l'American Heart Association

Nel 1995, appena tre anni dopo aver firmato il suo primo contratto con CoverGirl, la sorella e migliore amica di Niki, Krissy, è morta improvvisamente a causa di una malattia cardiaca all'età di 17 anni.

'Eravamo molto vicini. Abbiamo lavorato insieme. Abbiamo fatto tutto insieme. Mi manca molto', ha detto Niki della tragica perdita durante un'intervista con Oprah nel 2014.

Poi, nel 2001, la stessa Niki è stata coinvolta in un incidente d'auto quasi mortale ad Atlanta, in Georgia, mentre era guidata dall'allora fidanzato Chad Renegar.

Apparentemente Renegar stava tentando di rispondere al telefono quando ha perso il controllo dell'auto e si è schiantato contro un palo della luce.

Nel corso degli anni, Niki ha parlato candidamente di come ha affrontato la perdita di suo fratello e della sua guarigione a seguito dell'incidente d'auto, e oggi lavora a stretto contatto con due enti di beneficenza che le stanno a cuore sulla scia del tragedie.

'I miei enti di beneficenza che amo sono la Croce Rossa americana e l'American Heart Association, quelli sono personali per me', ha spiegato.