La sorella di Boris Johnson, Rachel, rivela che la sua trisavola era una schiava bianca

La giornalista britannica Rachel Johnson ha ammesso di non aver pianto dopo aver scoperto che la sua trisavola è stata vittima della schiavitù dei bianchi durante il genocidio circasso, poiché crede che abbia dato alla donna 'migliori possibilità'.

La sorella di Boris Johnson, 56 anni, ha scoperto la loro storia familiare mentre faceva ricerche sul programma televisivo di Channel 5 1000 Years a Slave, che ha rivelato che il loro antenato Hanife Feride aveva appena 13 anni quando è stata venduta ad Ahmed Hamdi, 43 anni, a Istanbul.

Fuggendo dalla Circassia per cercare rifugio in Turchia insieme ad altri esiliati circassi perpetrati dalla Russia, Feride sposò Ahmed prima di accogliere il figlio Ali, Rachel e il bisnonno di Boris.



Sostenendo che il matrimonio offriva ad Hanife 'più possibilità e che lei 'ha dato alla luce un futuro politico il cui pronipote è diventato un leader mondiale', ha detto che la scoperta l'ha resa 'pensierosa piuttosto che triste'.

La giornalista britannica Rachel Johnson ha ammesso di averlo fatto

La giornalista britannica Rachel Johnson ha ammesso di non aver pianto dopo aver scoperto che la sua trisavola è stata vittima della schiavitù dei bianchi durante il genocidio circasso, poiché crede che abbia dato alla donna 'migliori possibilità'

Scrivere per I tempi , Rachel ha detto: 'Sono sicuro che la troupe voleva che piangessi, ma non l'ho fatto.

'Come potrei piangere, quando le possibilità di vita di questa ragazza, secondo suo padre, erano di gran lunga migliori se sposasse un ricco mercante a Istanbul che se fosse rimasta in un povero villaggio sul Mar Nero... e aveva ragione? Ha dato alla luce un futuro politico, il cui pronipote è diventato un leader mondiale.

«Dopotutto, se la mia antenata non fosse stata venduta, probabilmente avrebbe comunque stipulato un matrimonio combinato. E, proprio come la povertà e l'occupazione hanno costretto i padri del Caucaso a frustare le loro figlie nel 19° secolo, dopo l'acquisizione del potere dei talebani nel 2021 e il crollo economico del Paese, oggi i padri afgani vendono ragazze di appena tre anni. '

Contemplando il suo viaggio a Istanbul, Rachel ha concluso: 'Non mi ha fatto piangere. Ma mi ha reso pensieroso; mi ha fatto mettere in discussione i fondamenti del matrimonio e della schiavitù.'

La bis-bisnonna di Rachel Johnson, Hanife Feride, è vista all'estrema destra, insieme alla nipote Durer (al centro) e alla figlia Munevver (all'estrema sinistra), che era la sorella di Ali Kemal. Ali è Boris e Rachel

La bis-bisnonna di Rachel Johnson, Hanife Feride, è vista all'estrema destra, insieme alla nipote Durer (al centro) e alla figlia Munevver (all'estrema sinistra), che era la sorella di Ali Kemal. Ali è il bisnonno di Boris e Rachel

Nella foto: Rachel e Boris Johnson

Nella foto: l'affascinante albero genealogico di Rachel e Boris Johnson

Nel 2008 Boris Johnson ha scoperto che suo bisnonno paterno era un giornalista e politico liberale che è stato ucciso dopo essere stato rapito con l'accusa di tradimento mentre l'Impero Ottomano entrava nei suoi ultimi giorni.

A quel tempo, i pesi massimi Tory presero parte a Who Do You Think You Are? Programma che ha fatto luce sulla provenienza esatta del signor Johnson.

Ha rivelato che Ali Kemal, il bisnonno del signor Johnson, è nato a Costantinopoli, ora Istanbul, nel 1867. Era un eminente giornalista, poeta e politico che divenne noto per le sue forti opinioni politiche democratiche liberali.

Ma tali opinioni lo videro esiliato sotto Abdul Hamid II, il 34° Sultano, che regnò dal 1876 al 1909.

Boris Johnson (a destra), raffigurato da bambino con la sua famiglia (da sinistra: mamma Charlotte, sorella Jo, padre Stanley e fratelli Rachel, Leo e Boris)

Boris Johnson (a destra), raffigurato da bambino con la sua famiglia (da sinistra: mamma Charlotte, sorella Jo, padre Stanley e fratelli Rachel, Leo e Boris)

Boris

Il bisnonno di Boris, Ali Kemal, era una figura di spicco nell'impero ottomano all'inizio del XX secolo. Giornalista, poeta e politico di spicco, conobbe una brutta fine nel 1922 quando fu linciato da una folla

Nel 2019 Boris Johnson (nella foto mentre lasciava la sua casa londinese in quel momento) ha fatto riferimento alla sua

Nel 2019 Boris Johnson (nella foto mentre lasciava la sua casa londinese in quel momento) ha fatto riferimento al suo 'bisnonno musulmano' durante un dibattito sulla leadership dei conservatori mentre rispondeva alle accuse di islamofobia

La crescente instabilità all'interno dell'Impero negli anni prima della prima guerra mondiale spinse Kemal a fuggire per salvarsi la vita in Inghilterra, dove sua moglie Winifred diede alla luce un figlio, Osman Wilfred Kemal, a Bournemouth, con la coppia che aveva già avuto una figlia di nome Selma.

Sua moglie morì dopo il parto e Kemal rimase poi con sua suocera, Margaret Brun, il cui nome da nubile era Johnson.

Successivamente tornò nell'impero ottomano dove si risposò e ebbe un altro figlio.

Fu allora che assunse una grande importanza politica quando divenne ministro dell'Interno nel 1919 nel governo di Damat Ferid Pasha, che all'epoca era il primo ministro de facto.

Tuttavia, Kemal ha tenuto il lavoro solo per tre mesi prima di dimettersi.

La sua vita fu poi portata a una brutta fine nel 1922 quando fu rapito da un negozio di barbiere a Istanbul a novembre e doveva affrontare l'accusa di tradimento.

Ali Kemal (nella foto con la sua prima moglie Winifred) è fuggito in Inghilterra negli anni prima della prima guerra mondiale. La coppia ha avuto un figlio di nome Osman, padre di Stanley Johnson, Boris

Ali Kemal (nella foto con la sua prima moglie Winifred) è fuggito in Inghilterra negli anni prima della prima guerra mondiale. La coppia ha avuto un figlio di nome Osman, padre di Stanley Johnson, il padre di Boris

Visto: Stanley Johnson, Boris

Visto: Stanley Johnson, il padre di Boris, il cui padre ha cambiato il suo nome da Osman Wilfred Kemal a Wilfred Johnson

Doveva essere portato ad Ankara per il processo, ma lungo la strada il gruppo è stato attaccato da una folla ed è stato linciato e lapidato a morte mentre infuriava la guerra d'indipendenza turca.

Suo figlio e sua figlia, che rimasero a vivere a Londra, presero il nome Johnson, potenzialmente per evitare di essere vittime di bullismo a scuola.

Anche suo figlio Osman cambiò nome e secondo nome in modo da diventare noto come Wilfred Johnson.

Wilfred avrebbe sposato Irene Williams e la coppia ha avuto un figlio: Stanley Johnson, il padre di Boris, nato nel 1940.

A quel tempo il leader Tory ha osservato nello show della BBC che era di 'composizione completamente meticcia', secondo The Telegraph .

'È interessante vedere come posso sentirmi britannico e tuttavia, in realtà, che composizione completamente meticcia sono davvero', ha detto.

'Quello che mi insegna davvero è che i nostri geni pulsano nelle nostre vite e non sappiamo davvero da dove vengono e dove stanno andando'.

Il programma ha anche rivelato che il signor Johnson è un lontano parente della regina.

Sua nonna paterna era una discendente del principe aristocratico tedesco Paul Von Wurttemberg, legato al re Giorgio II.

Il signor Johnson è rimasto scioccato dalla rivelazione e in quel momento ha detto: 'Se mi avessi detto che ero imparentato con Giorgio II, avrei pensato che fossi assolutamente dei cracker'.

Il programma TV di Canale 5 1000 anni schiavo è il martedì.

Nel 2008 Boris Johnson (visto questo fine settimana durante il vertice del G20) ha scoperto che suo bisnonno paterno era un giornalista e politico liberale turco ucciso dopo essere stato rapito con l'accusa di tradimento mentre l'Impero Ottomano entrava nei suoi ultimi giorni

Nel 2008 Boris Johnson (visto questo fine settimana durante il vertice del G20) ha scoperto che suo bisnonno paterno era un giornalista e politico liberale turco ucciso dopo essere stato rapito con l'accusa di tradimento mentre l'Impero Ottomano entrava nei suoi ultimi giorni