La dietista Susie Burrell rivela come si può mangiare la pasta senza ingrassare

Susie Burrell (nella foto) ha rivelato come ci si può divertire a mangiare la pasta senza ingrassare

Susie Burrell (nella foto) ha rivelato come ci si può divertire a mangiare la pasta senza ingrassare

Un dietista ha rivelato come ci si può divertire a mangiare la pasta senza ingrassare.

Susie Burrell, di Sydney, ha affermato che una singola tazza di pasta cruda contiene 85 g di carboidrati e fino a 14 g di proteine.



'Nonostante la sua relativa semplicità, la pasta subisce un brutto colpo dal punto di vista nutrizionale per una serie di motivi: la sua natura ricca di carboidrati significa che è un alimento denso di energia', ha scritto la nutrizionista su di lei Blog .

Mentre due tazze di pasta cotta sono una buona fonte di carburante per gli atleti, ha detto che nella 'maggior parte dei casi' molti tendono a mangiare porzioni 'enormi' da tre a quattro tazze di pasta, ricche di calorie e salse pesanti.

'È il mix di carboidrati e grassi che collega la pasta all'aumento di peso', ha spiegato.

Mentre due tazze di pasta cotta sono una buona fonte di carburante per gli atleti, ha detto

Mentre due tazze di pasta cotta sono una buona fonte di carburante per gli atleti, ha detto che nella 'maggior parte dei casi' molti tendono a mangiare porzioni 'enormi' da tre a quattro tazze di pasta, ricche di calorie e salse pesanti (immagine d'archivio)

Susie ha detto che un piatto di pasta come la carbonara o il pesto può contenere da 60 a 80 g di grasso in una singola porzione.

'A differenza delle porzioni di antipasto servite in Italia insieme a salse di pomodoro o olio d'oliva, tendiamo a servire piatti di pasta di dimensioni enormi insieme a salse ricche e pesanti. Come puoi vedere, non è la pasta il problema. È il modo in cui lo mangiamo', ha detto.

114condivisioni

Susie ha detto che un piatto di pasta come la carbonara o il pesto può contenere da 60 a 80 g di grasso in una singola porzione (immagine stock)

Per gustare la pasta senza accumulare chili, Susie ha suggerito di mangiare una tazza di pasta cotta con un'opzione di salsa più leggera come frutti di mare o verdure con un filo di olio d'oliva.

'Come qualsiasi altro alimento, consumarlo occasionalmente, una o due volte alla settimana, non costituirà alcun problema, soprattutto se sei attivo', ha detto.

'D'altra parte, se il tuo obiettivo è dimagrire o vuoi mangiare la pasta più frequentemente, potrebbe valere la pena provare le opzioni a basso contenuto di carboidrati per vedere se puoi incorporarle con i tuoi sughi per pasta preferiti per calorie minime'.

Ha suggerito di sostituire la pasta normale con varietà integrali più ricche di fibre poiché possono riempirti più a lungo, il che significa che probabilmente mangerai meno.

Susie ha detto che un'altra opzione più leggera per gustare un piatto senza sensi di colpa come gli spaghetti alla bolognese è sostituire la pasta con zucchine a spirale.