Il tassista di New York racconta la storia del perché la città si riprenderà, in risposta all'editoriale di Jerry Seinfeld

Le commoventi parole di un tassista sulla magia di New York City sono diventate virali dopo che lei ha commentato l'editoriale di Jerry Seinfeld che difende la città dalle affermazioni che è 'morta'.

All'inizio di questo mese, proprietario di un comedy club di New York James Altucher ha scritto una newsletter virale su LinkedIn lamentandosi del fatto che la città che non dorme mai è 'completamente morta' a causa della pandemia, provocando una furiosa risposta da parte di Seinfeld, che ha scritto nel New York Times che New York 'tornerà sicuramente' grazie ai 'newyorkesi veri e duri' che rimarranno e la ricostruiranno.

L'editoriale ha ricevuto migliaia di risposte appassionate, inclusa una da Eugene Salomon, un tassista di New York City di 43 anni, che ha condiviso la sua stessa ragione edificante per credere che la città resisterà.



Noi

Torneremo! Le commoventi parole di un tassista sulla magia di New York sono diventate virali (immagine d'archivio)

Magia: Eugene Salomon, un tassista di New York da 43 anni, ha detto che una delle sue corse preferite da regalare è quella di un

Magia: Eugene Salomon, un tassista di New York di 43 anni, ha detto che una delle sue corse preferite da regalare è a un 'giovane con un sogno' che sta sperimentando l''energia' per la prima volta

L'editoriale di Seinfeld ha definito Altucher un 'putz' per aver affermato che New York è morta, insistendo sul fatto che i veri newyorkesi che la amano e la capiscono rimarranno in giro e la città si riprenderà.

'La vera grandezza che è New York City è oltre il raro', ha scritto. 'Non è noto. Sconosciuto da nessuna parte al di fuori di New York City.'

Salomon è chiaramente d'accordo. Tassista dal 1977, Salomon ha visto molto nei suoi decenni di interazione con turisti e locali al volante.

'Sono stato un tassista per molti, molti anni', ha scritto sotto lo pseudonimo di Old Yeller.

'Il mio tipo di viaggio preferito è quello raro di andare a prendere un uomo appena uscito da un ospedale dopo la nascita del suo primo figlio. È il giorno più bello della sua vita e di solito trovo difficile nascondere le mie lacrime di gioia mentre lui me lo racconta.

'La mia seconda corsa preferita è simile. È un giovane con un sogno che viene a New York per la prima volta', ha proseguito.

«Sono il tassista che lo porta a Manhattan dall'aeroporto. Insisto sul livello superiore del 59th Street Bridge come nostro percorso.

Emozionante! Salomon ha detto che adora guidarli dall'aeroporto a Manhattan attraverso il 59th Street Bridge, guardando lo skyline che si avvicina

Emozionante! Salomon ha detto che adora guidarli dall'aeroporto a Manhattan attraverso il 59th Street Bridge, guardando lo skyline che si avvicina

Lo adora: tassista dal 1977, Salomon ha visto molto nei suoi decenni di interazione con turisti e locali al volante

Lo adora: tassista dal 1977, Salomon ha visto molto nei suoi decenni di interazione con turisti e locali al volante

Virale: il suo commento ha ottenuto applausi nella sezione commenti del New York Times ed è stato successivamente condiviso su Twitter da Morgan Von Steen

Virale: il suo commento ha ottenuto applausi nella sezione commenti del New York Times ed è stato successivamente condiviso su Twitter da Morgan Von Steen

Lo conosco! Suzy Salomon ha identificato il commentatore come suo padre

Lo conosco! Suzy Salomon ha identificato il commentatore come suo padre

'L'eccitazione cresce man mano che la città diventa sempre più grande man mano che ci avviciniamo a Manhattan. Infine, quasi a livello del suolo, la rampa ci porta così vicino agli edifici circostanti che possiamo effettivamente vedere le persone all'interno.

'Atterrando sulla E. 62nd Street, il mio newyorkese appena coniato sta sperimentando per la prima volta l''energia' di cui si parla così spesso.

Altro da dove viene: Saloman ha scritto il libro Confessions of a New York Taxi Driver e tiene anche un blog chiamato Cabs are for Kissing

Altro da dove viene: Saloman ha scritto il libro Confessions of a New York Taxi Driver e tiene anche un blog chiamato Cabs are for Kissing

«È come guardare un bambino che si avvicina a una stanza piena di regali di compleanno. Tutto è possibile.

'Ci vorrà più di una pandemia per cambiarlo', ha concluso.

Il commento di Salomon ha rapidamente attirato l'attenzione di migliaia di altri commentatori ed è stato presto condiviso su Twitter, dove è piaciuto a oltre 70.000 persone.

'Questo commento sul pezzo di @JerrySeinfeld in @nytimes mi ha fatto piangere', ha scritto Morgan Von Steen.

Alla fine ha attirato l'attenzione di Suzy Salomon, che ha identificato il commentatore come suo padre.

'Sono piuttosto orgogliosa di lui per questo, così come per tutti i suoi fantastici successi', ha scritto.

Saloman è molto orgoglioso dei suoi decenni come tassista e ha persino compilato un libro di storie intitolato Confessioni di un tassista di New York . Tiene anche un blog chiamato I taxi sono per i baci .

Nel 2014, ha raccontato il nativo di Long Island Newsday che ha subito riconosciuto le grandi storie che poteva raccontare dal suo lavoro.

'Ho sempre tenuto dei diari', ha detto. 'Quando ho iniziato a guidare un taxi, mi sono reso conto molto rapidamente che il materiale per essere uno scrittore arriva dalla tua porta'.

Nel corso degli anni, ha avuto il suo taxi sequestrato dalla polizia, ha dato un passaggio a Leonardo DiCaprio e Paul Simon e ha guidato un uomo che ha avuto un infarto.

Assolutamente no: Saloman aveva risposto a un editoriale di Jerry Seinfeld, che ha difeso la città dalle affermazioni secondo cui

Assolutamente no: Saloman aveva risposto a un editoriale di Jerry Seinfeld, che ha difeso la città dalle affermazioni secondo cui è 'morta'

Il commento di Salomon è stato scritto poco dopo la pubblicazione dell'editoriale di Seinfeld lunedì.

Il comico ha scritto che mentre New York sta affrontando 'uno dei momenti più difficili che abbiamo avuto da un po' di tempo, 'non ha bisogno'alcuni putz su LinkedIn che si lamentano e si lamentano, se ne sono andati tutti! Rivoglio il 2019!'

assistente

Non lasciare che la porta ti colpisca mentre esci! Il proprietario di un comedy club di New York, James Altucher, aveva dichiarato su LinkedIn che la città era morta e non si sarebbe mai più ripresa

Quel 'putz', Altucher, aveva scritto un lungo post lamentandosi del fatto che New York è 'completamente morta' e questa volta non si riprenderà.

Ha insistito sul fatto che le opportunità di affari, la cultura e il cibo erano stati tutti distrutti e si era trasferito 'temporaneamente, anche se forse permanentemente, nel sud della Florida'.

Seinfeld ha risposto al fuoco, scrivendo: 'Immagina di essere in una vera guerra con questo ragazzo al tuo fianco'.

'Asciugati le lacrime, asciugati il ​​sedere e tiralo insieme', lo rimproverò.

'Energia, attitudine e personalità non possono essere remote nemmeno attraverso le migliori linee in fibra ottica. Questo è il motivo principale per cui molti di noi si sono trasferiti a New York in primo luogo', ha proseguito.

'L'energia umana reale, viva e stimolante esiste quando coaguliamo insieme in posti pazzi come New York City. Sentirsi dispiaciuti per te stesso perché non puoi andare a teatro per un po' non è l'elemento essenziale del personaggio che ha reso New York il brillante diamante dell'attività che un giorno sarà di nuovo.

Ha concluso che Altucher non si riprenderà, ma lo farà New York City