Conduttore di notizie sbattuto su Twitter accusato di essere 'irrispettoso' per aver indossato jeans attillati

Un conduttore di notizie è stato accusato di essere 'inappropriato' per aver indossato jeans attillati mentre riferiva di un omicidio.

Jana Shortal, co-conduttrice di Breaking the News su Care 11 a Minneapolis, stava consegnando un cupo rapporto sui tragici ultimi momenti dell'assassinio dell'undicenne Jacob Wetterling, scomparso 27 anni fa.

Successivamente l'emittente è stata attaccata da un editorialista che ha affermato che i suoi 'pantaloni attillati' erano 'irrispettosi'.



Scorri verso il basso per il video

Critiche: la conduttrice di notizie Jana Shortal, nella foto, si è vergognata di aver indossato jeans attillati e accusata di

Critiche: la conduttrice di notizie Jana Shortal, nella foto, è stata vergognosa per aver indossato jeans attillati e accusata di 'essere alla moda' durante un rapporto sull'omicidio di un ragazzo di 11 anni a Minneapolis

Emotivo: Jana, nella foto, co-conduttrice di Breaking the News su Kare 11, stava consegnando un cupo rapporto sui tragici ultimi momenti di un ragazzo assassinato

Emotivo: Jana, nella foto, co-conduttrice di Breaking the News su Kare 11, stava consegnando un cupo rapporto sui tragici ultimi momenti di un ragazzo assassinato

Accuse: in seguito è stata attaccata da un editorialista che l'ha rivendicata

Accuse: in seguito è stata attaccata da un editorialista che ha affermato che i suoi 'pantaloni attillati' erano 'irrispettosi'

Risposta: L'emittente ha risposto a

Risposta: L'emittente ha risposto a 'CJ' in un emozionante post su Facebook

L'editorialista dello Star Tribune 'CJ' ha scritto in un articolo: 'Stava benissimo dalla vita in su con una camicia a pois e un blazer alla moda, ma i jeans attillati non funzionavano.

'Sono stato tra un certo numero di tipi di media che li hanno trovati inappropriati e, data la gravità dell'argomento della giornata, decisamente stridenti'.

L'ha anche accusata di essere preoccupata di 'essere alla moda' e, di conseguenza, di presentarsi come 'sconveniente, forse irrispettosa'.

CJ, che da allora si è scusato per i commenti, ha aggiunto: 'Penserei che l'essere alla moda non sarebbe una priorità mentre copre una delle storie più grandi e tristi nella storia del Minnesota'.

In un Facebook emotivo inviare , che è stato apprezzato 45.000 volte e ha spinto migliaia di persone a commentare, Jana ha risposto all'editorialista.

Ha detto di aver dato il rapporto 'ogni singolo briciolo di speranza e amore che avevo', ma che i suoi sforzi sono stati rovinati dall'editorialista che 'lo ha portato via' e invece 'ha fatto i miei pantaloni'.

«Martedì mattina mi sono vestito. La luce sulla mia veranda mi ha svegliato. La luce di Giacobbe, il suo segno, per tornare a casa. Malato allo stomaco mi sono vestito.

«Temendo il giorno in cui mi sono vestito. Sapendo che avrei imparato, con tutti voi, cosa è successo davvero a Jacob Wetterling', ha scritto.

'Ho indossato. Ho pregato. Sono andato al lavoro. Ho tenuto la testa bassa. Ho imparato cosa gli è successo. Ho pregato di nuovo. Sono andato in onda. Ho fatto del mio meglio.

Sensibile: Jana, nella foto al lavoro, ha detto di aver fatto il rapporto

Sensibile: Jana, nella foto al lavoro, ha detto di aver raccontato 'ogni singolo briciolo di speranza e amore che ho avuto'

Distrazione: Ma Jana, nella foto, ha detto che i suoi sforzi sono stati rovinati da CJ che

Distrazione: ma Jana, nella foto, ha detto che i suoi sforzi sono stati rovinati da CJ che 'ha fatto i conti con i miei pantaloni'

'Bully': Jana ha detto che CJ, il cui giornale da allora si è scusato e ha rimosso l'articolo dal suo sito web, dovrebbe vergognarsi

'Ho dato a quel telegiornale ogni singolo briciolo di speranza e di amore che avevo per Jacob. Per la sua famiglia. E per ognuno di voi che stava soffrendo. Ho lasciato tutto quello che avevo in quella redazione».

Rivolgendosi a CJ, l'ha bollata come una 'prepotente' e ha detto che avrebbe dovuto vergognarsi.

'Non hai dignità, persona con il nome che non scrivo? Hai scritto di vestiti nel momento più oscuro della storia delle notizie del Minnesota.

«Hai scritto di jeans. Ti è stato chiesto di creare gioia. Aiuta il tuo prossimo. Hai scritto di jeans. Hai tolto la vita a quello che doveva essere un tributo a una vita perduta.'

CJ ha anche preso di mira l'emittente Twitter , dove ha scritto: 'Vorresti aver indossato diversi jeans/pantaloni @janashortal su Breaking the News di martedì che trattava principalmente della morte di Jacob Wetterling?'

Jana ha risposto twittando : 'IDK cosa hanno a che fare i miei vestiti con la copertura della tragedia della morte di Jacob. Il mio unico 'desiderio' martedì era per la famiglia di Jacob. [sic]'

Jana ha precedentemente scritto sul motivo per cui si rifiutava di rispettare l''uniforme da donna' e su come apprezzava lavorare per un datore di lavoro che le permetteva di vestirsi con abiti in cui si sentiva a suo agio.

Il quotidiano ha rimosso l'articolo incriminato dal proprio sito web, sostituendolo con un scuse che diceva: 'Abbiamo pubblicato brevemente una colonna che criticava Jana Shortal di KARE per il suo aspetto mentre riferiva sulla storia di Jacob Wetterling.

'Il pezzo era inappropriato, insensibile e non soddisfaceva gli standard dello Star Tribune. Ci siamo scusati con la signora Shortal e la sua stazione. E ci scusiamo con te.'

Nel suo scuse , CJ ha scritto: 'Voglio che tu sappia che mi dispiace per aver ferito Jana Shortal e gliel'ho detto'.

Supporto: Jana

Supporto: il post su Facebook di Jana, nella foto, è stato apprezzato 45.000 volte e ha spinto migliaia di persone a commentare