13 cose sorprendenti che non sapevi sulle rosse

I capelli rossi sono davvero diversi da tutti gli altri, ma non dovresti comunque credere agli stereotipi.

La scrittrice Erin La Rosa adora i suoi capelli rossi, ma si è stancata di sentire parlare del suo presunto 'carattere focoso' e le è stato chiesto se 'il tappeto corrisponde alle tende'.

Quindi l'orgoglioso zenzero ha fatto delle ricerche, scavando un mucchio di affascinanti fatti scientifici, dettagli storici che sfatano i miti e curiosità divertenti su quelli con ciocche infuocate, e li ha raggruppati tutti insieme in Il libro dei capelli rossi (San Martino).



'Mi sono sempre sentita un po' diversa, quindi ero curiosa di scoprire se me lo stavo inventando o se c'era qualcosa di vero', ha spiegato in un'intervista al Daily Mail Online. Qui, trova alcuni dei fatti più sorprendenti del libro.

Pregi e difetti: i capelli rossi hanno meno melanina, il che significa che bruciano più velocemente, ma producono anche più velocemente la vitamina D

Pregi e difetti: i capelli rossi hanno meno melanina, il che significa che bruciano più velocemente, ma producono anche più velocemente la vitamina D

1. I capelli rossi producono più vitamina D

Chiunque abbia mai visto una persona dai capelli rossi sfrigolare e friggere in spiaggia potrebbe pensare che lo zenzero non giochi bene con il sole.

Ma mentre è vero che i capelli rossi hanno meno melanina, il che significa che hanno maggiori probabilità di bruciare, la mancanza di quel pigmento ha anche un vantaggio: poiché assorbono più luce solare, i capelli rossi producono anche più vitamina D.

Ottenere più 'vitamina del sole' in meno tempo rispetto a bionde e brune significa benefici per la salute, poiché la vitamina D è responsabile dell'assorbimento del calcio nell'intestino. Aiuta con la crescita ossea, proteggendo dall'osteoporosi e promuovendo la funzione immunitaria.

Perché gli zenzeri

Poiché la pelle degli zenzero è un po' più acida, il profumo potrebbe avere un odore diverso (quindi questa fragranza probabilmente reagisce in modo diverso quando Jessica Chastain la spruzza)

2. In realtà hanno un odore diverso da tutti gli altri

Può sembrare l'inizio di uno scherzo scortese, ma le persone nate con i capelli dai colori caldi spesso non hanno lo stesso odore degli altri, almeno, quando indossano qualsiasi tipo di profumo.

Uno spritz dello stesso identico profumo avrà un odore diverso su uno zenzero rispetto a una bruna o bionda (anche se la bionda e la bruna probabilmente avranno lo stesso odore). Tutto si riduce alle sostanze chimiche del corpo, in particolare al mantello acido della pelle.

Ognuno ha un 'mantello acido', uno strato acido di pellicola che copre ogni pezzetto di pelle ma è invisibile agli occhi. Per le rosse, questo strato è un po' più acido di quanto lo sia per tutti gli altri. Quindi, se spruzzano su dell'acqua di colonia o strofinano su un burro per il corpo profumato, possono interagire in modo diverso con il contenuto di acido più elevato, risultando un odore leggermente diverso.

I zenzero hanno una mutazione sul gene MC1R, che li fa elaborare alcuni tipi di dolore - e antidolorifici - in modo diverso

I zenzero hanno una mutazione sul gene MC1R, che li fa elaborare alcuni tipi di dolore - e antidolorifici - in modo diverso

3. Gli antidolorifici funzionano meglio sulle femmine di zenzero... ma è più difficile sedarle

Alcuni farmaci funzionano in modo diverso sulle rosse grazie alla loro composizione genetica unica e gli scienziati stanno ancora scoprendo altre sorprese biologiche.

Tutti hanno un gene chiamato MC1R, ma lo zenzero ha una mutazione su quel gene che porta ad alcuni effetti collaterali, inclusa una maggiore sensibilità ad alcuni antidolorifici.

In numerosi studi, gli scienziati hanno scoperto che le donne con i capelli rossi (sì, solo donne, non uomini) rispondevano meglio a tipi specifici di antidolorifici oppiacei, inclusa la morfina. Poiché il farmaco funziona in modo più efficace, ne hanno bisogno di meno.

Ma mentre ottengono di più da quegli antidolorifici, ottengonomenofuori dall'anestesia. Uno studio del 2004 ha rilevato che, in media, ci vuole il 19% in più di anestesia generale per sottoporre una rossa a un intervento chirurgico.

Anche l'anestesia locale è meno efficace: farmaci come la lidocaina non funzionano altrettanto bene e i dentisti devono somministrare più Novocaina per intorpidire efficacemente le gengive e il viso.

4. Hanno una maggiore tolleranza al dolore

'Si scopre che siamo supereroi, in molti modi', ha detto La Rosa. 'Le donne zenzero sentono il dolore pungente degli aghi meno di chiunque altro e possono anche gestire il dolore meglio di altre'.

Gli studi hanno dimostrato che i capelli rossi sono meno suscettibili ad alcuni tipi di dolore, in particolare quando si tratta della pelle.

Farsi pungere (come da un ago) fa meno male, così come la sensazione pungente e di bruciore causata dalla capsaicina (che si trova nel jalapeño e nel peperoncino).

Brr! Rosse naturali come Julianne Moore percepiscono il dolore da freddo in modo più sensibile (e sono più sensibili quando si tratta di tollerare il dolore sia da freddo che da caldo)

Brr! Rosse naturali come Julianne Moore percepiscono il dolore da freddo in modo più sensibile (e sono più sensibili quando si tratta di tollerare il dolore sia da freddo che da caldo)

5. Percepiscono il caldo e il freddo in modo più acuto

Gli scienziati non riescono a capire perché i capelli rossi sentano alcune cose in modo più forte e altre meno, ma hanno aggiunto 'caldo' e 'freddo' all'elenco dei primi.

'Il mio fatto personale preferito è che possiamo percepire temperature fredde e calde meglio di chiunque altro, probabilmente a causa di una mutazione sul nostro gene MC1R', ha detto La Rosa. 'Siamo i re e le regine del nord - sappiamo quando arriverà l'inverno.'

Una squadra dell'Università di Louisville scoperto nel 2005 le teste rosse sono 'significativamente' più sensibili quando si tratta di tollerare il dolore da freddo e caldo, e sono anche in grado di percepire il dolore da freddo in modo più sensibile.

Secondo il folklore ebraico, Lilith era Adam

Secondo il folklore ebraico, Lilith fu la prima moglie di Adamo. Era troppo sessuale e non obbediente, ed è spesso ritratta come una rossa

Maria Maddalena è spesso considerata una figura promiscua, mentre alcune persone pensano che fosse una prostituta. Riceve anche il trattamento per i capelli rossi nell'art

Maria Maddalena è spesso considerata una figura promiscua, mentre alcune persone pensano che fosse una prostituta. Riceve anche il trattamento per i capelli rossi nell'art

6. Lo stereotipo 'ipersessuale' è avvolto nella religione

L'idea che lo zenzero sia più passionale e sensuale risale alla Bibbia e alle sue varie interpretazioni.

Nella mitologia ebraica, Adamo si è effettivamente legato prima che arrivasse Eva, con una donna seducente e sensuale di nome Lilith. Secondo la leggenda, Lilith rifiutò di essere sottomessa ad Adamo e lo lasciò, portandola a essere demonizzata come peccaminosa e acclamata come una liberatrice delle donne.

Naturalmente, Lilith è spesso rappresentata come una rossa.

Storicamente, alcune persone religiose (compresi i monaci) hanno persino accusato Lilith di essere la causa dei sogni bagnati 'peccaminosi' negli uomini.

L'idea è proseguita con le interpretazioni del Nuovo Testamento. Anche Maria Maddalena, che è spesso considerata promiscua e alcuni credono fosse una prostituta, è spesso ritratta come una rossa nelle opere d'arte.

Giuda è spesso dipinto come una rossa, anche in Leonardo da Vinci

Giuda è spesso dipinto come una rossa, anche nell'Ultima Cena di Leonardo da Vinci

7. La confusione sulla genetica è la causa dei tropi 'zenzero malvagio' e 'zenzero senz'anima'

L'odio per lo zenzero, ovviamente, è nato dall'ignoranza.

'I capelli rossi erano spesso visti come un segno del diavolo nei tempi antichi, perché i capelli rossi sarebbero nati da genitori senza ciocche rosse', ha detto La Rosa.

In effetti, due genitori non zenzero possono ancora avere un bambino con la testa letta, purché entrambi portino la mutazione recessiva del gene MC1R. Se lo fanno, c'è una probabilità del 25% che il loro bambino sia uno zenzero.

Giuda potrebbe anche aver avuto qualcosa a che fare con il mito dello 'zenzero malvagio'. Sebbene la Bibbia in realtà non dica che avesse i capelli rossi, molti artisti medievali lo ritraevano in quel modo, incluso Leonardo da Vinci nell'Ultima Cena.

'Non ci sono prove che Giuda fosse una rossa, ma artisti famosi lo hanno dipinto come uno zenzero per dimostrare che era una persona malvagia', ha spiegato La Rosa. 'L'effetto di avere Giuda ritratto come un rosso ha avuto un effetto duraturo su come siamo percepiti oggi.'

Giuda (nella foto in Joos van Cleve

Giuda (nella foto in L'ultima cena di Joos van Cleve) e i suoi presunti capelli rossi hanno contribuito all'odio dei capelli rossi

8. L'odio per le persone con i capelli rossi ha anche radici antisemite

Un bel po' di antisemitismo può essere attribuito alla sfiducia nei confronti di Giuda (un ebreo) perché ha tradito Gesù (per inciso, un altro ebreo).

Quindi, a causa dei suoi presunti riccioli ramati, quel risentimento di Giuda e degli ebrei in qualche modo si è arrotolato con il risentimento delle teste rosse. C'è anche una percentuale relativamente alta di ebrei ashkenaziti con i capelli rossi.

Questa idea ha continuato ad essere rafforzata durante il medioevo e il periodo rinascimentale, in particolare con la tragedia di Shakespeare Il mercante di Venezia, in cui Shylock aveva i capelli rossi e gli attori che lo interpretavano indossavano parrucche rosse.

9. Ma non tutte le religioni hanno storicamente demonizzato le teste rosse

I Traci, antiche tribù che vivevano in Turchia, Bulgaria e Grecia intorno al 1000 a.C., non lanciarono gli zenzero come demoni. In effetti, adoravano divinità con i capelli rossi e gli occhi azzurri.

Ovviamente, questo è probabilmente perché molti Traci avevano i capelli rossi loro stessi.

Questa non è una buona notizia per i zen, tuttavia, dal momento che i Traci avevano la reputazione di essere piuttosto violenti e vendevano come schiavi i loro bambini indesiderati.

Tuttavia, i Celti avevano anche alcuni dei dai capelli rossi, tra cui Morrígan, una dea associata alla guerra, al destino e alla fertilità.

10. Le prime cime di carota sono nate 70.000 anni fa

Quando i Neanderthal iniziarono a migrare dall'Africa verso climi più freddi, l'evoluzione iniziò a fare la sua magia (o scienza, se è per questo).

Poiché ricevevano meno sole - e quindi meno vitamina D - i loro corpi si sono evoluti per avere una pelle più chiara, che avrebbe assorbito più vitamina.

Lungo la strada, si è verificata quella mutazione nel gene MC1R. Ma non era solo una mutazione: ci sono tre diverse mutazioni dell'MC1R che causano i capelli rossi. Due di loro si sono verificati in Asia occidentale circa 70.000 anni fa, mentre un altro è sorto in Europa circa 30.000 anni fa.

La Scozia è il paese con i capelli più rossi, con il 13% della popolazione che sfoggia ciocche di fuoco. Gli esperti lo attribuiscono a virili vichinghi dai capelli rossi centinaia di anni fa

La Scozia è il paese con i capelli più rossi, con il 13% della popolazione che sfoggia ciocche di fuoco. Gli esperti lo attribuiscono a virili vichinghi dai capelli rossi centinaia di anni fa

11. I vichinghi virili sono probabilmente dietro tutti quei gingers scozzesi e irlandesi

I capelli rossi rappresentano solo dall'1 al 2% circa della popolazione mondiale, ma costituiscono il 13% degli abitanti della Scozia e il 10% dell'Irlanda. Allora come mai c'è una concentrazione così alta in quei due paesi?

Probabilmente è a causa dei Vichinghi, secondoProfessoressa Donna Heddle dell'Istituto interdisciplinare per gli studi del nord dell'Università degli altopiani e delle isole.

Molti vichinghi probabilmente avevano i capelli rossi e le loro rotte commerciali portarono poi intorno all'Europa nordoccidentale, inclusa la Scandanavia e le isole britanniche, dove, a quanto pare, diffusero il loro seme dal 790 al 1066 circa.

Diversi antichi sovrani egizi, come il faraone Ramesse II (nella foto), erano rossi

Diversi antichi sovrani egizi, come il faraone Ramesse II (nella foto), erano rossi

12. Le persone si tingono i capelli di rosso da millenni

La Rosa è stata ispirata a scavare nel passato di Cleopatra dopo aver letto una voce secondo cui la regina egiziana era una rossa.

Anche se sicuramente non è nata in quel modo, ci sono prove che suggeriscono che abbia adottato il colore usando la tintura all'henné, come hanno fatto molti dei suoi contemporanei.

'Ho scoperto che molti antichi sovrani egizi hanno scelto di mettere l'henné tra i capelli per essere visti come più potenti, il che è davvero divertente', ha detto. 'Ramesse II, che regnò nel 1200 aC, era uno di questi faraoni. E anche Cleopatra, che regnò sull'Egitto per più di vent'anni, scelse di salire sul trono con i riccioli tinti di zenzero.'

In effetti, il British Museum ospita persino una mummia del 3400 aC circa che ha 'ciuffi di capelli color zenzero' - ed è stata quindi soprannominata 'Ginger'.

Sorpresa! Molly Ringwald, i cui capelli rossi nei film degli anni '80 come The Breakfast Club erano iconici, è in realtà una bruna naturale

Amy Adams è anche nota per avere i capelli rossi, ma è nata bionda

Amy Adams è anche nota per avere i capelli rossi, ma è nata bionda

Anche Cynthia Nixon, che aveva i capelli color rame in Sex and the City, è naturalmente bionda

Anche Cynthia Nixon, che aveva i capelli color rame in Sex and the City, è naturalmente bionda

13. Alcune delle celebrità dai capelli rossi preferite di Hollywood stanno fingendo

Potrebbe sembrare un tradimento apprendere che alcune delle rosse più iconiche di Hollywood sono in realtà - sussulto! — brune. E bionde.

Molly Ringwald è nata con i capelli castani, così come Alyson Hannigan, Debra Messing e la leggenda del grande schermo Rita Hayworth.

Nel frattempo, Julia Roberts, Christina Hendricks, Amy Adams, Emma Stone, Gillian Anderson e Cynthia Nixon sono tutte bionde naturali.